“I piedi sul Friuli” a San Daniele e Pordenone

aprile 24, 2012

Due presentazioni nel week end per il libro di Mauro Daltin, “I piedi sul Friuli. Viaggio fra lune, borghi e storie dimenticate” (Edizioni Biblioteca dell’Immagine).
Dopo il successo della presentazione alla Feltrinelli di Udine il Friuli fantasma e le storie nascoste di questa terra eretica vengono presentate venerdì 27 aprile, alle ore 19, presso la Libreria W. Meister di San Daniele del Friuli. A chiacchierare con l’autore ci sarà il critico Angelo Floramo.

Il giorno successivo, sabato 28 aprile, alle ore 18, Mauro Daltin sarà presente alla libreria del viaggiatore “Quo Vadis?” di Pordenone insieme a Lorenza Stroppa per parlare delle varie geografie del libro, leggere qualche pagina e raccontare storie.

Erto e Palcoda, borgo abbandonato nel comune di Tramonti di Sotto, nel pordenonese; Adegliacco, Moggessa nell’udinese; il monte Kanin sul confine; Caporetto e Smartno in Slovenia: sono questi i luoghi dove Mauro Daltin si imbatte in storie alla scoperta di un Friuli nascosto, fantasma, dimenticato.

Questi racconti sono sette luoghi dell’anima che formano un itinerario reale e immaginario, fatto di cammini e piedi, di montagne attraversate da contrabbandieri, borghi abbandonati, battaglioni fantasma, briganti e sbirri, profeti e partigiani. Storie di rivolte, di piccole o grandi deviazioni dalla linea normale dello stare. Da Erto a Palcoda, da Moggessa a Adegliacco fino al monte Kanin per poi scendere a Kobarid e Smartno. Sono qui, in questi microcosmi che si muovono antichi eroi e protagonisti di oggi, e piedi che vanno da sempre in mezzo ai boschi e a una natura selvatica.

Prossime presentazioni:
Sabato 26 maggio, ore 18, Muzzana del Turgnano. Introduce Lorenza Stroppa.
Lunedì 28 maggio, ore 14, Comunità Piergiorgio, Udine.
Giovedì 14 giugno, ore 19, Osteria Da Alme, Blessano di Basiliano. Introduce Simone Ciprian.


Vino di Lei: incontro con EMANUELE TONON

maggio 22, 2011

Secondo appuntamento di “Vino di Léi”, rassegna di tre appuntamenti tra maggio e giugno: una serie di incontri che ci portano a scoprire i giardini privati delle case di Muzzana del Turgnano. Scrittori, poeti, personaggi della cultura e cantautori si esibiscono e dialogano in un’atmosfera intima e familiare. Alla fine di ogni evento una Cantina del territorio presenta la propria produzione di vini accompagnata da un piccolo buffet. Dopo l’accoppiata Pierluigi Di Piazza e Angelo Floramo, il secondo appuntamento avrà come ospite EMANUELE TONON con il suo ultimo libro Il nemico che sarà presentato dal critico e conduttore radiofonico PAOLO CANTARUTTI.

sabato 28 maggio, ore 18.00
giardino di casa Turco Bruno e Tollon Claudine
via Molino
Muzzana del Turgnano (Ud)

presentazione del libro

Il nemico
Romanzo eretico
di Emanuele Tonon

Interverranno
l’autore Emanuele Tonon
il critico Paolo Cantarutti

A seguire degustazione dei vini dell’Azienda agricola Riz Paolo (Brazzano di Cormons)

In caso di maltempo la serata si terrà all’interno di Villa Muciana (Piazza San Marco)

Un romanzo in due parti. Emanuele Tonon costruisce, con padronanza assoluta dello stile, una sconvolgente epica familiare. Attraverso uno spietato alternarsi di alto e basso, di letterarietà e trivio, di preghiera e bestemmia, Tonon trasforma la scrittura in un rituale esoterico per denunciare l’insopportabile ingiustizia dell’esistere. Tra vita quotidiana e invettiva spirituale, uno spaccato struggente e indimenticabile del Nordest italiano profondo. Vita di fabbrica, vino, infortuni sul lavoro, un Benelli scassato, internet e le voci dei morti, tutto concorre a fare di questo libro una potente, macabra, stupenda eresia. Il nemico è il blasfemo, feroce atto d’accusa di un uomo contro Dio: quel Dio assoluto e fallace che, se anche esistesse, dovrebbe rispondere del crimine odioso di consentire il dolore, la morte, il tradimento.

Emanuele Tonon è nato nel 1970 a Napoli. Vive in provincia di Gorizia. È teologo-operaio.


L’Europa delle barriere

settembre 28, 2010

Sul nuovo numero della rivista “Lo straniero” diretta da Goffredo Fofi e’ uscita l’intervista di Mauro Daltin e Angelo Floramo allo scrittore e intellettuale sloveno Boris Pahor. L’intervista e’ anche on line al sito www.lostraniero.net.


Vino di Léi: incontro con Furio Honsell

maggio 18, 2010

Ritorna “Vino di Léi”, tre appuntamenti tra maggio e giugno: una serie di incontri che ci porta a scoprire i giardini privati delle case di Muzzana del Turgnano. Scrittori, poeti, personaggi della cultura e cantautori si esibiscono e dialogano in un’atmosfera intima e familiare. Alla fine di ogni evento una Cantina del territorio presenta la propria produzione di vini accompagnata da un piccolo buffet. Il primo appuntamento avrà come ospite FURIO HONSELL, sindaco di Udine e autore del libro Curiosità e divertimenti con i numeri che sarà presentato dal critico ANGELO FLORAMO.

sabato 22 maggio, ore 18
giardino della famiglia Casadio
via San Gervasio 30
Muzzana del Turgnano (Ud)

presentazione del libro

Curiosità e divertimenti con i numeri
di Furio Honsell e Giorgio Bagni

Interverranno il Prof. Furio Honsell e il critico Angelo Floramo

A seguire degustazione dei vini dell’Azienda agricola Fattor di Ravosa (fraz. di Povoletto, Udine)

In caso di maltempo la serata si terrà all’interno di Villa Muciana (Piazza San Marco)

Furio Honsell è un informatico e politico italiano. È stato Rettore dell’Università di Udine, carica che ha lasciato quando si è candidato (poi eletto) Sindaco di Udine, nel 2008. Laureto in Matematica all’Università di Pisa nel 1980, ha conseguito il Diploma in Matematica presso la Scuola Normale di Pisa nel 1983. Ha ricoperto posti di ricerca e di ruolo presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino, Edinburgh University, Università di Udine. Nel 1990 è nominato professore ordinario di Informatica presso l’Università di Udine, dove ha diretto il Centro di Calcolo fino al 1992, il Dipartimento di Matematica e Informatica dal 1992 al 1995 ed è stato Preside della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dal 1995 al 1998. Magnifico rettore dell’Università di Udine dal giugno del 2001, è stato ospite fisso della trasmissione televisiva “Che tempo che fa” condotta da Fabio Fazio. Nel 2008 diventa Sindaco della città di Udine. Ha pubblicato L’algoritmo del parcheggio, Mondadori, 2007 e insieme a Giorgio Bagni Curiosità e divertimenti con i numeri, Aboca Edizioni, 2009.


“Latitanze” a Trasaghis

marzo 15, 2010

nuolune11

SABATO 20 MARZO – ORE 21.00
SALA CONSILIARE
TRASAGHIS (UD)

Presentazione del libro

LATITANZE
di Mauro Daltin

Intervengono

Maurizio Mattiuzza
(poeta in movimento e agitatore culturale)

Renzo Stefanutti
(cantautore folk, chitarra, voce e anima)

Claudio Moretti
(attore, viaggiatore, mina vagante)

Angelo Floramo
(critico, spirito liberissimo, balcanico)
——————————————————————————–
“Un passo dietro l’altro in una cadenza ritmata, fatta di morbide ricadute sulla terra e di lievi voli in aria. Schiacciò con forza la testa del pagliaccio dalle calze blu che aveva in tasca. Uscì dal parco e proseguì lungo il fiume, oltre il ponte, oltre l’uomo con il berretto verde e la mezza sigaretta tra le labbra. A destra aveva l’acqua, a sinistra la terra scura. Davanti a lei solo ghiaia e foglie che si spezzavano sotto le scarpe”.

Dieci racconti, dieci storie costrette in spazi e tempi circoscritti, in eterne latitanze quotidiane sospese fra reale e surreale, fra manie e abitudini. Dieci fotografie minime catturate nel loro divenire senza, molto spesso, accennare a cause e conseguenze, a un prima o a un dopo. Il delitto, il sogno, la follia, l’assenza, il tempo sono le regioni in cui queste storie si addentrano. E la mappa che si ricava è fatta di racconti brevi, short stories, per lo più giocati in presa diretta, dove echeggia la lezione carveriana, un minimalismo teso all’analisi minuta del reale, perché è lì che si nasconde il significato delle cose.


“Latitanze” a San Daniele

novembre 23, 2009

nuolune11

VENERDI’ 27 NOVEMBRE – ORE 18.30
LIBRERIA W. MEISTER
PIAZZA VITTORIO EMANUELE 1
SAN DANIELE DEL FRIULI (UD)

Presentazione del libro

LATITANZE
di Mauro Daltin

Intervengono

Maurizio Mattiuzza
(poeta in movimento e agitatore culturale)

Renzo Stefanutti
(cantautore folk, chitarra, voce e anima)

Claudio Moretti
(attore, viaggiatore, mina vagante)

Mara Contardo

(annusatrice di libri, ex assessore senza portafoglio, parte femminile di Mauro)

Angelo Floramo
(critico, spirito liberissimo, balcanico)
——————————————————————————–
A un anno esatto dall’uscita del libro, un incontro, una festa, un ritrovo per chiacchierare, leggere, suonare e stare insieme attorno alle storie, ai personaggi e ai non luoghi del libro Latitanze. Dopo quasi quindici incontri, Latitanze arriva dagli amici della libreria Meister di San Daniele per una serata dove si mescolano assieme un attore, un musicista, un poeta, un critico, una lettrice e chissà chi altro ancora.

“Un passo dietro l’altro in una cadenza ritmata, fatta di morbide ricadute sulla terra e di lievi voli in aria. Schiacciò con forza la testa del pagliaccio dalle calze blu che aveva in tasca. Uscì dal parco e proseguì lungo il fiume, oltre il ponte, oltre l’uomo con il berretto verde e la mezza sigaretta tra le labbra. A destra aveva l’acqua, a sinistra la terra scura. Davanti a lei solo ghiaia e foglie che si spezzavano sotto le scarpe”.

Dieci racconti, dieci storie costrette in spazi e tempi circoscritti, in eterne latitanze quotidiane sospese fra reale e surreale, fra manie e abitudini. Dieci fotografie minime catturate nel loro divenire senza, molto spesso, accennare a cause e conseguenze, a un prima o a un dopo. Il delitto, il sogno, la follia, l’assenza, il tempo sono le regioni in cui queste storie si addentrano. E la mappa che si ricava è fatta di racconti brevi, short stories, per lo più giocati in presa diretta, dove echeggia la lezione carveriana, un minimalismo teso all’analisi minuta del reale, perché è lì che si nasconde il significato delle cose.