Non essendo che uomini

settembre 9, 2009

dylan

Non essendo che uomini, camminavamo tra gli alberi
Spauriti, pronunciando sillabe sommesse
Per timore di svegliare le cornacchie,
Per timore di entrare
Senza rumore in un mondo di ali e di stridi.

Se fossimo bambini potremmo arrampicarci,
Catturare nel sonno le cornacchie, senza spezzare un rametto,
E, dopo l’agile ascesa,
Cacciare la testa al di sopra dei rami
Per ammirare stupiti le immancabili stelle.

Dalla confusione, come al solito,
E dallo stupore che l’uomo conosce,
Dal caos verrebbe la beatitudine.

Questa, dunque, è leggiadria, dicevamo,
Bambini che osservano con stupore le stelle,
E’ lo scopo e la conclusione.

Non essendo che uomini, camminavamo tra gli alberi.

[Dylan Thomas: “Poesie inedite”]

Annunci

Verde tra uomo e natura

agosto 7, 2009

uno dei mille verdi

(Uno dei mille verdi, foto di Emilio Rigatti)

uomo e natura in valtrenta

(Uomo e natura, foto di Emilio Rigatti)


Slap boka e Soska pot

agosto 6, 2009

slap boka

(Slap boka, foto di Emilio Rigatti)

soska pot

(Soska pot, foto di Emilio Rigatti)


I guerrieri e il Mangart

agosto 5, 2009

I guerrieri della Soca

(I guerrieri della Soca, foto di Emilio Rigatti)

Mangart

(Mangart, foto di Emilio Rigatti)


I primi metri e ponti sospesi

agosto 4, 2009

fiume

(I primi dieci metri del fiume, foto di Emilio Rigatti)

qualcuno ha strizza

(Paura sui ponti, foto di Emilio Rigatti)


Le staminali dell’Isonzo

agosto 3, 2009

staminali

Le staminali dell’Isonzo (foto di Emilio Rigatti)


Le immagini dell’Isonzo, di Emilio Rigatti

agosto 3, 2009

Emilio Rigatti, scrittore e viaggiatore, torna sull’Isonzo (anche lui questa volta percorrendo quasi tutto il corso Sloveno) e mi regala queste bellissime immagini che pubblicherò un po’ al giorno. Credo che una volta vista, assaporata, ascoltata e camminata, la parte alta della Soca provochi un richiamo che ogni tanto ti fa tornare sui tuoi passi, magari solo per un week end o una domenica.

ferrata

(Ferrata verso la sorgente)