Al Salone del Libro di Torino

maggio 11, 2010

bici

Da giovedì 13 maggio a lunedì 17 maggio, sarò al Salone del Libro di Torino allo stand Ediciclo (J 125 pad 2). Due gli eventi targati Ediciclo, entrambi sabato:

sabato 15 maggio 2010
ore 15.00, Spazio Autori A
Il bello della lentezza
La filosofia dell’andare a piedi e in bicicletta al tempo dei suv
intervengono: Riccardo Carnovalini, Alberto Conte, Natalino Russo
coordina: Stefano Brambilla
evento a cura di Ediciclo Editore

L’alta velocità è di moda, i suv spopolano, ma c’è anche chi va controcorrente e predica la lentezza, propone un modo di viaggiare o semplicemente di spostarsi a piedi o in bicicletta, chi opera per un mondo sostenibile costruendo le basi per una nuova filosfia e un originale approccio della vita. Ne parliamo al Salone Internazionale del libro di Torino (sabato 15 maggio, a partire dalle ore 15.00, allo Spazio Autori A) assieme a Riccardo Carnovalini, fotografo e camminatore, Alberto Conte, progettista e organizzatore di viaggi lenti (entrambi impegnati in questi giorni in GeMiTo, un viaggio a piedi lungo l’ex triangolo industriale alla ricerca della bellezza e di uno stile di vita “più lento, più profondo e più dolce”) e Natalino Russo, fotoreporter e viaggiatore che ha appena pubblicato il libro “Nel mezzo del Cammino di Santiago. In bicicletta verso Compostella tra viandanti e pellegrini” (Ediciclo ed.). Modererà l’incontro Stefano Brambilla, vicecaporedattore della rivista Speciale Qui Touring, bimestrale monografico del Touring Club Italiano.

ore 16.00, Spazio Autori B
Lo zen e l’arte di andare in bicicletta
con Claude Marthaler, Luigi Bairo e Franco Monnet
evento a cura di Ediciclo Editore

Claude Marthaler, il noto cicloviaggiatore e scrittore svizzero che ha al suo attivo più di un giro del mondo in bicicletta e tre libri pubblicati in diversi paesi europei, concluderà la sua tournée italiana di presentazioni del libro “Lo zen e l’arte di andare in bicicletta. La vita e altre forature di un nomade a pedali” (Ediciclo Ed.)a Torino
in occasione del Salone. L’evento, dedicato al piacere e all’arte di andare in bicicletta, vedrà la partecipazione, oltre a lui, di Luigi Bairo, autore di “Bici e libertà” e del recente “Bici ribelle” (entrambi per Stampa Alternativa) e di Franco Monnet, anch’egli un cicloviaggiatore autore del libro, per Edt, “Puroremo”.

Annunci

Fa’ la cosa giusta

marzo 8, 2010

Da venerdì 12 marzo a domenica 14 marzo, sarò alla fiera “Fa’ la cosa giusta. Fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili” a Milano. Sarò lì con uno stand di Ediciclo. Questo il sito: http://falacosagiusta.terre.it.


Alla Fiera del libro…

maggio 11, 2009

logo_fiera_libro

Inizia la settimana della Fiera del Libro di Torino, appuntamento importante per tutto il mondo del libro e dell’editoria. Io sarò da giovedì mattina a lunedì allo stand Ediciclo (J 129 – padiglione 2).
Come Ediciclo proponiamo due incontri: Andrea Satta, leader dei Tetes de Bois presenterà il suo primo romanzo, I riciclisti, con Sergio Staino (autore della copertina) e Darwin Pastorin il sabato 16 alle ore 14.30 presso lo Spazio Autori B; Enrico Brizzi, autore assieme a Marcello Fini di La via di Gerusalemme. In cammino da Roma alla Città tre volte santa presenterà il suo libro e la nuova collana “A passo d’uomo”, da lui diretta, domenica 17 maggio alle ore 13.30 presso il Caffé Letterario assieme a Marco Aime.


“Refusi. Diario di un editore incorreggibile”, di Marco Cassini

gennaio 30, 2009

refusi

Refusi. Diario di un editore incorreggibile

di Marco Cassini
Edizioni Laterza

Marco Cassini lo conosco da molti anni. Lui non sa chi sono io. Ma io lo intravedo ad ogni fiera del libro e, se sono assieme a qualcuno, dico sempre: “lui è il capo di minimum fax” e tra me e me dico: “lui ha pubblicato tutta l’opera di Carver”. Lo penso sempre con una punta di invidia buona mista a riconoscenza. Invidia perché chiunque pubblica libri o lavora in casa editrice, e magari scrive racconti come me, vede nell’opera di Carver un punto di riferimento e, come Cassini, anche io dico che è Il Mio Scrittore Preferito. Inoltre, pubblicare i propri scrittori preferiti non è poco. Riconoscenza perché credo che avendolo pubblicato minimum fax e non Einaudi, o altri supercolossi, sia arrivato a noi lettori italiani più curato, più seguito, più tutto. È come essere una stella in una squadra da metà classifica o essere un panchinaro in una di quelle che tentano di vincere lo scudetto. Ho sempre preferito la prima ipotesi.
In questo piccolo libro Cassini racconta il suo lavoro, quello di editore, dagli inizi ai viaggi in America, dalla redazione ai manoscritti, fino ad arrivare al giorno in cui ricevettero il fax di Tess Gallagher (vedova di Carver) dove c’era scritto: “Cosa si prova ad essere l’editore italiano di Ray?”.
Per chi è nel mondo dell’editoria minimum fax è il simbolo di una editoria sana, che nasce dal basso, dal lavoro e dalla passione, senza capitali alle spalle e fatta di intuito, talento e fortuna. Ho letto spesso la storia di questa casa editrice nelle interviste o in qualche libro, seguo spesso le pubblicazioni e gli autori di minimum fax: in questo libro ho ritrovato aneddoti e riflessioni non solo sulla casa editrice in questione ma sul senso di fare questo lavoro, sul significato di pubblicare un libro e su quello di non pubblicarlo, sulla responsabilità, sulla fatica e la bellezza di questo lavoro.


Un’indagine sul libro

settembre 29, 2008

Pubblico un’analisi dell’AIE (Associazione italiana editori) sulla distribuzione e l’acquisto di libri.

“Il lettore multicanale: distribuire libri nel XXI secolo”
Una sintesi della ricerca Nielsen

ll mercato “trade”: vale 1,370 miliardi di euro. La libreria rappresenta ancora oltre i ¾ dei canali trade.
Quanto vale il mercato? Non tutto il mercato, ma quello che gli operatori definiscono come “trade”, in altre parole un insieme – sempre più articolato – di canali e di formule di vendita, di format commerciali verso i quali si indirizzano oggi prevalentemente i comportamenti di acquisto del pubblico dei lettori e dei clienti di libri (ma non solo di libri!): il valore a prezzo di copertina stimato da Nielsen per il 2007 è pari a 1,370 miliardi di euro.
Il 44% di questa cifra è realizzato dalle librerie tradizionali; il 32% dalle catene; il 21% dalla grande distribuzione organizzata (GdO); il 3%, ma con tassi di crescita a due cifre percentuali, dalle librerie on line. Leggi il seguito di questo post »


Fiere come funghi

settembre 8, 2008

Comincia un periodo di fiere, festival del libro, grandi eventi… non so alla fine che cosa rimarrà di tutto questo, secondo me a volte ha a che fare con una cultura fast food, ma visto che sarò presente per lavoro farò dei brevi reportage qui sul blog.
Questo week end sono stato a Ciclomundi – Festival nazionale dei viaggiatori in bicicletta di cui non parlerò visto il mio coinvolgimento nell’organizzazione.
Dal 19 al 21 settembre sarò con uno stand Ediciclo a Pordenonelegge. Poi il secondo week end di ottobre andrò al Pisa Book Festival . A novembre a Milano all’Eicma e a dicembre a Più libri più liberi a Roma. Se qualcuno di voi magari sarà presente in queste occasioni o in altre può mandarmi il suo personale reportage. Critico, ovviamente.