“I piedi sul Friuli” sul Messaggero Veneto

marzo 29, 2012

L’articolo-intervista, a cura di Massimiliano Santarossa, uscito sul Messaggero Veneto in occasione della pubblicazione de I piedi sul Friuli. Viaggio tra lune, borghi e storie dimenticate. Si può leggere in pdf cliccando qui.


In libreria “I piedi sul Friuli. Viaggio fra lune, borghi e storie dimenticate”

marzo 28, 2012

I piedi sul Friuli. Viaggio tra lune, borghi e storie dimenticate
di Mauro Daltin
Prefazione di Aldo Colonnello
Edizioni Biblioteca dell’Immagine
Pagine 120, Isbn: 978-88-6391-082-7
Euro: 12,00

Dalla mia terrazza si scorgono le parti alte delle montagne della Carnia. Non le vedo di notte, ma so che sono lì. Bianche sulle cime, che sembra ti cadano addosso. Sono certezze che ogni tanto mi piace confermare. A volte esco solo per controllare se ci sono ancora, se tutto è in ordine. Il Friuli per me è racchiuso in quell’anfiteatro di cartapesta che ogni tanto sbatte contro i nostri occhi.

Questi racconti sono sette luoghi dell’anima che formano un itinerario reale e immaginario, fatto di cammini e piedi, di montagne attraversate da contrabbandieri, borghi abbandonati, battaglioni fantasma, briganti e sbirri, profeti e partigiani. Storie di rivolte, di piccole o grandi deviazioni dalla linea normale dello stare. Da Erto a Palcoda, da Moggessa a Adegliacco fino al monte Kanin per poi scendere a Kobarid e Smartno. Sono qui, in questi microcosmi che si muovono antichi eroi e protagonisti di oggi, e piedi che vanno da sempre in mezzo ai boschi e a una natura selvatica.

Luoghi e storie di periferie queste di Mauro Daltin. O addirittura di periferie di periferie. Ma quando ci si mettono i piedi sopra, anche i silenzi fanno sentire le loro voci da imparare, ascoltando e riascoltando. Alla fine di questo viaggio a piedi scalzi tra le pagine del libro, “tra lune, borghi e storie dimenticate” si esce più leggeri e sereni, e con negli occhi nelle orecchie nel naso e nel cuore, la speranza seria e fiduciosa nel domani che viene. Mauro Daltin non gioca parole e non suona campane di improbabili identità in queste sue straordinarie pagine. (dalla prefazione di Aldo Colonnello)

Mauro Daltin nasce nel 1976 in Friuli. Ha lavorato nell’editoria per molti anni come direttore editoriale e ufficio stampa. Ha fondato e diretto la rivista PaginaZero-Letterature di frontiera. È autore della guida Friuli Venezia Giulia (Touring Editore). Ha pubblicato il libro L’eretico e il cattolico. Intervista a Elio Bartolini (Kappa Vu) e la raccolta di racconti Latitanze (Besa). Ha curato insieme a Lorenza Stroppa Ciclomundi. L’agenda del viaggiatore a pedali (Ediciclo). Spesso presenta e legge in pubblico. Cura laboratori di scrittura creativa. È presidente dell’Associazione “Bottega Errante”. Blog: https://latitanze.wordpress.com

Presentazioni di aprile:

Sabato 14 aprile, ore 17.30, Morsano al Tagliamento.

Mercoledì 18 aprile, ore 14.00, Udine, carcere di Via Spalato.

Sabato 21 aprile, ore 18, Udine, Libreria Feltrinelli. Introduce Emilio Rigatti con gli interventi di Claudio Moretti e Ilaria Seclì.

Venerdì 27 aprile, ore 19, Libreria W. Meister, San Daniele del Friuli. Introduce Angelo Floramo.

Sabato 28 aprile, ore 18, Libreria del Viaggiatore “Quo Vadis?”, Pordenone. Introduce Lorenza Stroppa.


Quasi quasi vado a farmi un giro a PALMANOVA

marzo 5, 2012

Associazione culturale BOTTEGA ERRANTE
SERVIZIO BIBLIOTECARIO intercomprensoriale di San Giorgio di Nogaro
BIBLIOTECA DI PALMANOVA

presentano

VENERDI’ 23 MARZO, ORE 18.30
Salone d’Onore del Municipio
PALMANOVA

QUASI QUASI VADO A FARMI UN GIRO
viaggiatori e viandanti sulla terra che si muove

con Mauro Daltin, Maurizio Mattiuzza, Claudio Moretti
e la chitarra e la voce di Renzo Stefanutti

La cosa più pericolosa da fare è rimanere immobili (Williams Burroughs)

Un viaggio al confine estremo delle terre, in cui partenze e ritorni coincidono, dove la strada intrapresa non è mai quella giusta. Camminare con le stelle fra i piedi o immersi nel caldo afoso d’agosto in riva al mare, arrampicare vette o salire in bicicletta, salutare amici e parenti, e andare per il solo gusto di andare, di vedere la strada che scorre sotto di sè. Storie di viaggi di sola andata e di addii dolorosi, di cerchi che si aprono e non si chiudono mai, notti a guardare le stelle e cieli capovolti mai visti prima.
La terra gira, si muove come un mappamondo. Ogni tanto punteremo il dito da qualche parte e leggeremo. Da testi di Stefano Benni, Erri De Luca, Marco Aime, Paolo Rumiz, Pino Caccucci, Leonardo Sciascia, Emilio Rigatti, Bruce Chatwin, Henry Thoreau e molti altri una serie di letture e canzoni sul mondo del viaggio, di quei viaggi in cui più che ritrovarsi c’è il forte rischio di perdersi.

Ingresso libero

Servizio Bibliotecario Intercomprensoriale di San Giorgio di Nogaro
(Bicinicco, Carlino, Gonars, Marano Lagunare, Muzzana del Turgnano, Palmanova, Palazzolo dello Stella, Porpetto, Precenicco, San Giorgio di Nogaro, Torviscosa)

Biblioteca di San Giorgio di Nogaro
biblioteca@bibliotecasangiorgio.191.it
tel. 0431620281

Biblioteca di Palmanova
Biblioteca.palmanova@virgilio.it
Tel. 0432929566

Iniziativa realizzata con il contributo della L.R. 25/2006.