“Viaggio” nel vocabolario dell’Italia che verrà

All’interno di questa iniziativa, ho ridefinito nel nuovo vocabolario dell’Italia che verrà, la parola viaggio. La potete leggere qui: Parole per l’Italia.

CHE COSA SIGNIFICA ESSERE ITALIANI?

“Stendhal, ben prima dello stato unitario, non aveva esitazioni nel riassumere i quattro punti cardinali del genio italico. Energia, diffidenza, sensibilità, odio. Come dire che per lui era chiaro quel che per noi non lo è ancora oggi” (Marino Niola).
E’ da questa mancanza di chiarezza che vorremmo ri-partire. Attraverso le parole. Le parole che esprimono ancora il senso, il sentimento dell’appartenenza. Le parole ‘abitate’, le parole sopravvissute. Le parole del futuro. Dell’Italia che verrà. Roberto Roversi (patria), Alessandro Bergonzoni (bandiera) Grazia Verasani (solidarietà), Massimo Zamboni (salute) sono tra i primi scrittori, poeti, intellettuali, saggisti che si sono misurati con questo vocabolario. Un forziere di parole che si riempia scavando nel petto profondo della nostra cultura, difendendo, condividendo un comune sentire a partire dai luoghi: “Ah, non toccate niente, non sciupate! C’è la mia patria in quelle pietre, addormentata!” (Patrizia Cavalli).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: