elemosina

tratto da Del pesce e dell’acquario di Ilaria Seclì, LietoColle

elemosina

franeremo, saremo tempo claudicante
le incerte, le casuali, goffe geografie
nessuna tregua al singhiozzo,
malaccomodati. sperano spereremo
estasi per le accorciate estati
o ebbrezza, per favore, per la via
chiederemo questo a elemosina,
incoraggiati più da alcuno orgoglio
alcuno vanto. come i pellegrini
il pane, purché sia pane,
anche sull’uscio arrugginito e secco

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: