“Il sentiero degli dei” di Wu Ming 2: il trailer

aprile 29, 2010

Il docu-film “Elio Bartolini – Una vita per la parola”

aprile 11, 2010

(foto di Danilo Demarco)

ELIO BARTOLINI– UNA VITA PER LA PAROLA

La narrazione della vita di Elio Bartolini – scrittore, ma anche sceneggiatore, poeta, storico e regista – vita incastonata in uno dei periodi più floridi della cultura italiana del ‘900, di cui Elio è stato importante quanto defilato protagonista.
Questo si prefigge il documentario “Elio Bartolini – Una vita per la parola”, che del grande scrittore di Codroipo (ma di natali veneti), vuole presentare tanto la storia di uomo quanto quella di artista, dalla difficile infanzia fino alla morte, avvenuta nella primavera del 2006. A fare da sfondo a questa narrazione, gli eventi del tragico ma entusiasmante Novecento italiano: dal fascismo alla resistenza partigiana, dal dopoguerra al boom economico, fino ai complessi mutamenti della società contemporanea, lo spettatore vedrà scorrere intrecciate la vita e le passioni di un uomo e quelle di un Paese.
Il documentario, concepito secondo una triplice partizione narrativa, si sviluppa a partire dalla voce narrante di Elio, anziano uomo e artista che rievoca la propria vita sulla pagina battuta a macchina, per poi intrecciarsi e collegarsi tanto agli spunti cronologici offerti dal presentatore Gianluigi Patruno, quanto alle memorie ed alle suggestioni presentate da quanti, amici e colleghi, hanno vissuto e lavorato con lui.
Ascolteremo quindi le parole di Carlo Montanaro, attuale direttore dell’Accademia di Venezia e collaboratore di Elio ai tempi dei suoi cimenti come regista cinematografico, quelle di Mario Turello, appassionato critico del suo lavoro letterario, e ancora quelle di Mauro Daltin, giovane scrittore che ebbe modo di conoscere e frequentare Elio nei suoi ultimi anni di vita. E infine, le voci di Aldo Colonnello e Rosanna Paroni Bertoja del Circolo Menocchio di Montereale Valcellina, del giornalista Federico Rossi, del grande fotografo e grande amico Italo Zannier.
Accompagnano la narrazione, gli scatti di alcuni dei maggiori fotografi friulani, quali ad esempio il succitato Italo Zannier e Danilo Demarco.
Il documentario “Elio Bartolini – una vita per la parola” si presenta perciò come un’opera a suo modo corale, che ben testimonia quanto abbia seminato e lasciato in eredità, non solamente in Friuli, l’uomo e l’intellettuale Elio Bartolini.


Elio Bartolini – una vita per la parola

aprile 11, 2010

(foto di Danilo Demarco)

PRESENTAZIONE DOCUMENTARIO: “ELIO BARTOLINI – UNA VITA PER LA PAROLA” (Raja Films)
In seno alla manifestazione “Percorsi di Versi – In ta la biele guere da la vite”, serie di eventi dedicati alla figura di Elio Bartolini, verrà presentato in data venerdì 16 aprile, alle ore 20.45 presso il Teatro Comunale “Benois De Cecco” di Codroipo (UD), il documentario dal titolo “ELIO BARTOLINI – una vita per la parola”, prodotto da Raja Films per la regia di Massimo Garlatti-Costa.
L’opera è stata realizzata con il contributo del PIC, Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli.
Nel corso della serata, interverranno il regista, Massimo Garlatti-Costa, ed il prof. Carlo Montanaro, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, autore del volume Potevano essere film – Il cinema di Elio Bartolini.


“Scrivo in friulano per esistere”, intervista a Maurizio Mattiuzza

aprile 1, 2010

Pubblico una intervista, secondo me molto importante per i temi toccati, al poeta, scrittore e agitatore culturale Maurizio Mattiuzza, rilasciata a Erika Adami per il settimanale Vita Cattolica.

Ecco il pdf: qui