“Ogni Latitanza ha il suo nome” a Portogruaro

ottobre 19, 2009

SABATO 24 OTTOBRE – ORE 21.30
GALLERIA D’ARTE AI MULINI – CENTRO STORICO
PORTOGRUARO (VE)

Presentazione dei libri

Latitanze
di Mauro Daltin

e

A ogni cosa il suo nome
di Francesco Tomada

All’interno della manifestazione Orchestrazioni 17 organizzata dall’Associazione culturale Porto dei Benandanti , Ogni Latitanza ha il suo nome sarà il titolo di questa serata dove Mauro Daltin presenterà la raccolta di racconti Latitanze (Besa editrice) e Francesco Tomada presenterà il suo libro di poesie A ogni cosa il suo nome (Le Voci della Luna). Il tutto sarà accompagnato dalle note di un pianoforte e dalle chiacchiere del poeta Giacomo Sandron. Un reading e molte chiacchiere per raccontare un libro di poesie assieme a un libro di narrativa, entrambi freschi di stampa.

nuolune11Mauro Daltin nasce nel 1976, in Friuli. Lavora nell’editoria da alcuni anni, prima al Touring Editore, poi alla Kappa Vu, mentre ora come editor e responsabile editoriale della casa editrice Ediciclo. Ha fondato e diretto, assieme all’amico e poeta Paolo Fichera, il quadrimestrale PaginaZero-Letterature di frontiera. Ha collaborato con le pagine culturali di settimanali e quotidiani e come autore con il Touring Club Italiano scrivendo la guida Friuli Venezia Giulia per la collana Tracce. Si è trovato a condurre, divertendosi molto, programmi radiofonici su letteratura, editoria e cultura sulle frequenze di Radio Onde Furlane. Spesso presenta e legge in pubblico. Ha pubblicato il libro L’eretico e il cattolico. Intervista a Elio Bartolini per la Kappa Vu edizioni. Nel 2008 la raccolta di racconti Latitanze per i tipi della Besa Editrice.

copertina_2Francesco Tomada è nato a Udine nel 1966 e vive a Gorizia. Dopo la laurea in Scienze biologiche, dal 1992 lavora come insegnante nelle scuole superiori della provincia di Udine. Inizia ad applicarsi alla scrittura all’inizio degli anni ’90 e dal 1997 in poi ha preso parte a molte letture ed incontri nel Friuli Venezia Giulia e nel Veneto.I suoi testi sono apparsi su numerose riviste e pubblicazioni in Italia, Slovenia, Canada, Francia, e sono stati tradotti anche in inglese e cinese; è inoltre presente nelle raccolte Frantumi e Intrecci (Sottomondo). L’infanzia vista da qui è la sua prima raccolta, edita nel dicembre 2005. Nel 2008 è uscita la sua seconda raccolta A ogni cosa il suo nome (Le Voci della Luna).


Io so, di Pier Paolo Pasolini

ottobre 15, 2009

La Repubblica delle trombe

ottobre 13, 2009

locandinaGRANDE copia

LA REPUBBLICA DELLE TROMBE (durata 48′)

Documentario di Stefano Missio e Alessandro Gori

17 ottobre 2009, ore 21:30
Malacarne Social Club
Via San Vitale 14/A Verona

Gvozden Rosić, capo orchestra di un gruppo di suonatori in un piccolo paesino agricolo nel cuore della Serbia, si prepara alla più grande competizione di ottoni d’Europa. Usata per suonare l’attacco in guerra, la tromba ha perso la sua valenza militare ed è diventata parte integrante della vita del popolo serbo, suonando per la nascita di un bambino, per l’inaugurazione delle nuove case fino ad accompagnare il morto nel suo ultimo viaggio.

Alla serata sarà presente Alessandro Gori.
http://www.alessandrogori.info/larepubblicadelletrombe/index.html


Prossimi incontri

ottobre 10, 2009

nuolune11

Sabato 24 ottobre, ore 21: in uno dei mulini sul Lemene, Portogruaro (Ve): all’interno della manifestazione Orchestrazioni organizzata dal Porto dei Beneandanti, presentazione del libro Latitanze assieme a Francesco Tomada che presenta la raccolta di poesie A ogni cosa il suo nome. Il titolo della serata sarà Ogni latitanza ha il suo nome.

Venerdì 13 novembre, ore 18: libreria Feltrinelli (Galleria Bardelli), Udine: incontro sul viaggiare a piedi e sul camminare lungo il corso dell’Isonzo con Mauro Daltin e Emilio Rigatti.

Venerdì 27 novembre, ore 18: libreria W. Meister, Piazza Vittorio Emanuele, San Daniele Del Friuli (UD): presentazione del libro Latitanze. Interverranno Maurizio Mattiuzza (poeta e critico), Angelo Floramo (critico), Claudio Moretti (attore), Mara Contardo (amante dell’odore dei libri), Renzo Stefanutti (cantautore).